giovedì 26 giugno 2014

TEATRO GUIDO E RINUNCIA AI GETTONI DI PRESENZA

Consiglio genericaNella prossima seduta del consiglio comunale presenteremo un’interpellanza per conoscere lo stato della manutenzione del tetto del teatro “Guido” e una mozione per invitare tutti i consiglieri comunali a rinunciare al gettone di presenza, donandolo alle associazioni di volontariato presenti sul territorio.
In merito all'interpellanza, dalle informazioni in nostro possesso non sarebbero previsti a breve interventi di manutenzione sulla copertura dell'edificio; le condizioni del tetto dell’edificio, che risulterebbe essere in amianto, sembrerebbero critiche, come conferma la presenza di vegetazione formatasi sulla copertura e visibile a occhio nudo. La situazione appare ancora più degna di attenzione per la vicinanza del polo scolastico dell’Istituto comprensivo 1 e di altre strutture pubbliche. Abbiamo chiesto così all’amministrazione comunale di illustrare la situazione riguardante le opere di manutenzione che hanno interessato negli ultimi anni il teatro “Guido” e di relazionare sugli interventi previsti a breve, precisando in particolare se siano state condotte verifiche recenti sull’integrità della struttura del tetto e se siano previste opere di messa in sicurezza della struttura attraverso la rimozione o l’incapsulamento della stessa.
Riguardo alla mozione sui gettoni di presenza, riteniamo che sia nostro dovere, essendo stati eletti a rappresentare la cittadinanza, contribuire, seppur nel nostro piccolo a trasmettere un messaggio di reale cambiamento per dimostrare anche nei fatti che la politica deve essere animata da puro spirito di servizio nei confronti della comunità.
Abbiamo invitato, quindi, tutti i consiglieri comunali, sia di maggioranza che di minoranza, a rinunciare ai gettoni di presenza e a donarli alle diverse associazioni di volontariato operanti sul territorio suzzarese, dopo aver definito in maniera collettiva e condivisa i criteri e le modalità della donazione magari attraverso l’istituzione di un gruppo di lavoro che sia ugualmente rappresentativo del consiglio e delle associazioni di volontariato.

Nessun commento:

Posta un commento