NOMINE, DUBBI E CERTEZZE...

Consiglio genericaNel tardo pomeriggio di ieri il sindaco Ongari ha risposto alla nostra richiesta di sabato scorso e ha annullato la convocazione della Commissione Pari Opportunità prevista per domani, ammettendo che i “passaggi formali preordinati alla nomina e convocazione della Commissione sono stati risolti in modo un po’ frettoloso, senza con ciò incidere sulla regolarità sostanziale del procedimento”. Il sindaco ci ha, quindi, comunicato la decisione di revocare la convocazione della Commissione e di disporre le nomine “tenuto conto del verbale” formulato dal gruppo incaricato di giudicare le domande di partecipazione, mentre ha respinto la nostra proposta di annullamento del procedimento in vista di una revisione del regolamento.
Questa mattina il decreto di nomina dei componenti della Commissione Pari Opportunità e la nuova lettera di convocazione della seduta di insediamento, fissata per il prossimo 13 ottobre, sono stati protocollati e inviati ai diretti interessati.
Da un lato esprimiamo la nostra soddisfazione, perché, annullando la precedente nomina e convocazione, il sindaco ha di fatto accolto le nostre perplessità sulla procedura seguita; dall’altro vogliamo rimarcare come il verbale del gruppo di lavoro incaricato di valutare l’ammissione delle domande di partecipazione e le relative perplessità sollevate siano stati molto “democraticamente” ignorati.
Pur riconoscendo che la prerogativa di nomina dei membri della Commissione spetta in ultima analisi al sindaco, ci sfuggono (ma forse è un nostro limite!) il valore e la reale funzione di quel gruppo di lavoro, che è stato chiamato a valutare l’ammissibilità di domande che sarebbero comunque state ammesse! Di seguito pubblichiamo la copia della nostra richiesta, la risposta del sindaco e il decreto di nomina della Commissione. Giudicate voi!
La nostra richiesta (pag.1 - pag.2)
La risposta del sindaco
Il decreto di nomina della Commissione Pari Opportunità (pag.1 - pag.2)

Commenti