UNA PRECISAZIONE DOVEROSA SULLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA'

Per una corretta informazione vorremmo fare alcune precisazioni in merito all’articolo uscito oggi sulla “Gazzetta di Mantova” riguardo alla questione delle nomine della Commissione pari opportunità, in quanto dal testo non emerge con chiarezza il motivo del nostro intervento.
Innanzitutto è doveroso precisare che le perplessità sollevate dal M5S in merito alle motivazioni presentate da alcuni candidati erano state condivise da tutti e tre i membri del gruppo di lavoro sulla valutazione, non solo dal M5S!
Il  motivo alla base della nostra protesta, però, è un altro, come formalizzato in una lettera che abbiamo inviato sabato scorso al sindaco e ai capigruppo in consiglio comunale: il gruppo di lavoro incaricato di valutare le domande di partecipazione alla Commissione delle Pari Opportunità, composto da Elisa Pigozzi (rappresentante della maggioranza), Stefano Rosselli (rappresentante della minoranza) e dall’assessore Alessandro Guastalli, si è riunito venerdì scorso alle 18.15 per stendere il verbale sull’esito dell’analisi delle domande pervenute. Poco dopo il termine della riunione, il M5S ha appreso che in realtà la lettera di nomina e convocazione della Commissione, firmata dal sindaco, era già stata spedita la mattina stessa e protocollata addirittura il giorno prima (!). A nostro avviso, il modo di procedere sarebbe stato palesemente scorretto e non rispettoso del ruolo del gruppo di lavoro che era stato incaricato di valutare le domande, evidenziando un atteggiamento poco trasparente e democratico.
La lettera di convocazione della Commissione avrebbe dovuto essere spedita dopo la formulazione del verbale di valutazione, non prima!

Stefano Rosselli e Juri Daolmi
Gruppo consiliare M5S Suzzara

Commenti