NOMINE PIU' TRASPARENTI GRAZIE AL M5S, MA IL PD BOCCIA LO STOP AI POLITICI!

Consiglio genericaGrazie agli emendamenti proposti dal MoVimento 5 Stelle, la procedura di nomina dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni sarà aperta a tutta la cittadinanza e resa più trasparente: in occasione delle designazioni, tutti i cittadini potranno presentare il proprio curriculum professionale e questo sarà pubblicato on line sul sito del Comune per tutta la durata della selezione.
La nostra proposta del 28 giugno scorso con cui avevamo chiesto di dare pubblicità alla selezione dei profili richiesti e di richiedere la presentazione del curriculum professionale ai candidati è stata di fatto recepita nel testo della delibera, mentre il nostro emendamento riguardante la pubblicazione di tutti i curricula pervenuti è stato approvato ieri sera a maggioranza con l'astensione dei consiglieri del Pd Fanetti e Stringa e di Forza Italia.
Invece è stato bocciato l'emendamento riguardante lo stop ai politici, con cui avevamo chiesto di escludere i candidati che avessero presentato la loro candidatura alla carica di Sindaco o Consigliere Comunale alle ultime elezioni amministrative e che avessero ricoperto la carica di Sindaco, Consigliere Comunale o Assessore negli ultimi cinque anni ovvero che avessero ricoperto incarichi pubblici elettivi e di governo in altri enti negli ultimi quindici anni.
Per noi questo era e resta un punto irrinunciabile per scindere la partecipazione democratica dei cittadini dalle logiche della vecchia politica delle segreterie di partito. Alla faccia degli slogan e dei proclami della scorsa campagna elettorale, su questo punto il Pd ha dimostrato totale chiusura, così come Forza Italia e Suzzara Civica, che si sono astenuti. Abbiamo offerto alla maggioranza e ai gruppi di opposizione la possibilità di voltare davvero pagina, inaugurando una stagione nuova, un primo passo verso la democrazia partecipativa e un tassello importante per recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nella politica.
Invece ieri sera abbiamo sentito la "solita minestra", purtroppo anche dai banchi dell'opposizione, e per questo motivo ci siamo astenuti durante la votazione finale sulla delibera relativa agli indirizzi per le nomine dei rappresentanti del Comune.

Commenti