giovedì 11 dicembre 2014

TROPPE AUTO, RIDURRE IL TRAFFICO VEICOLARE

traffico_Fotor_FotorIl gruppo consiliare del M5S di Suzzara ha presentato una mozione, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale, chiedendo di istituire al più presto un tavolo tecnico-politico, che abbia la finalità di esaminare e rivedere l’assetto viabilistico del territorio comunale. Occorre ridurre e ridistribuire il traffico veicolare e favorire il completamento e la realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali, nell’ottica di un miglioramento della qualità dell’aria, della vivibilità e dello sviluppo di una mobilità ecosostenibile. L’organismo potrebbe essere costituito dal sindaco, dall’assessore competente, da una rappresentanza dei consiglieri di maggioranza e minoranza e da tecnici ed esperti in materia.
Recentemente, nel corso di due riunioni delle commissioni consiliari sono stati discussi alcuni aspetti relativi a possibili modifiche riguardanti la viabilità delle vie Villa Inferiore e Roncobonoldo, dell’area circostante l’istituto comprensivo “Il Milione” e delle vie Mitterand e Pasine in prossimità dell’area commerciale. Nel corso di questi incontri e dalle segnalazioni ricevute da molti cittadini, è emersa chiaramente la necessità di affrontare in modo più complessivo la situazione della viabilità. L’incremento del traffico veicolare, verificatosi negli ultimi anni, è stato considerevole, al punto che alcune arterie di collegamento della città sono ormai sature con ripercussioni negative per la qualità dell’aria, dell’inquinamento acustico e della vivibilità in genere di interi quartieri, come testimonia la nascita di comitati spontanei di cittadini.
Riteniamo che sia necessario completare e rendere maggiormente fruibile la rete ciclabile comunale secondo standard di mobilità moderna per una maggiore continuità dei percorsi e una maggiore sicurezza per gli utenti, allo scopo di incentivare sempre di più la mobilità sostenibile, scoraggiando il più possibile l’uso delle autovetture e iniziando anche a prevedere la realizzazione di piste ciclabili che colleghino il centro abitato e le frazioni.

Nessun commento:

Posta un commento