NEVICATA E DISAGI A SUZZARA: SITUAZIONE INACCETTABILE

Neve-pedoniIn merito alla forte perturbazione che ha colpito la nostra zona nella notte tra giovedì e venerdì e alla luce delle numerosissime segnalazioni di disagi vissuti dai cittadini, vorremmo precisare che se è giusto riconoscere che l'evento sia stato eccezionale (ma ampiamente preannunciato), i casi sono due: o l'allerta è stata sottovalutata o non disponiamo dei mezzi idonei in situazioni del genere. A farne le spese sono stati i cittadini, bloccati nelle loro abitazioni, e molti lavoratori costretti a casa, magari con un permesso non retribuito. Ieri, la situazione in cui si trovavano molte strade, anche del centro, ancora a metà mattinata, erano del tutto inaccettabili, per non parlare dei marciapiedi con i pedoni costretti a camminare pericolosamente in strada, in mezzo alle automobili che sbandavano.
Questa mattina, inoltre, a distanza di un giorno dalla nevicata, marciapiedi e parcheggi erano ancora in gran parte impraticabili con i pedoni costretti a camminare in strada in mezzo alle automobili o rischiare pericolose cadute. Tutto ciò è, a nostro avviso, inaccettabile!
Neve-SanzioAppare evidente che qualcosa non ha funzionato: ci sembra che sia emersa la totale inadeguatezza del piano neve predisposto dal Comune. Presenteremo un'interpellanza in consiglio comunale per capire i motivi di quanto successo e accertare precise responsabilità della macchina organizzativa; vogliamo sapere se sia stato fatto davvero tutto il possibile per ridurre i disagi dei cittadini, visto che la nevicata, seppur eccezionale, era stata annunciata con notevole preavviso e c’era, quindi, tutto il tempo per prendere le adeguate contromisure.
Poi, nel particolare, vorremmo anche sapere se nella notte tra giovedì e venerdì siano entrati in azione i mezzi spargisale e perché l’annuncio della chiusura delle scuole sia stato dato solo attorno alle 7.50, quando molti si erano già messi in viaggio, anche a piedi, per portare i figli a scuola.

Commenti