ECOCOMPATTATORI E CASETTE DELL'ACQUA IN CONSIGLIO LUNEDI'



casa-dell-acqua-2Lunedì sera, alle 20.30, presso la sala consiliare torna a riunirsi il consiglio comunale. All'ordine del giorno ci sono due nostre mozioni con cui chiediamo l'installazione sul territorio comunale degli ecocompattatori e delle casette dell'acqua. C'è un filo conduttore che lega i due atti: introdurre e favorire pratiche sempre più virtuose, che consentano di ridurre l'impatto ambientale e procurare un risparmio economico ai cittadini.
Gli ecocompattatori sono dei contenitori per la raccolta differenziata in grado di compattare tappi di plastica, bottiglie in PET (o altri materiali plastici) e alluminio,  e consegnarlo direttamente alle aziende di riciclaggio senza passare dalla discarica, né dai siti di stoccaggio (tantomeno finisce negli inceneritori). Grazie ad apposite tessere e alla possibilità di misurare la quantità di plastica e alluminio destinata al riciclaggio da parte di ogni singolo cittadino, si potrebbe attuare su larga scala il principio secondo cui più si ricicla, più si risparmia. Gli ecompattatori, infatti, in cambio di rifiuti erogano buoni sconto o agevolazioni economiche per i cittadini più virtuosi.
La seconda mozione, invece, riguarda l’installazione sul territorio comunale delle cosiddette “casette dell’acqua” per la distribuzione alla cittadinanza di acqua potabile, prelevata dall’acquedotto, microfìltrata e declorata, refrigerata, naturale e gassata, ad un costo annuale simbolico per la manutenzione di circa 30 euro, garantendo un impatto ambientale zero e un notevole risparmio economico ai cittadini.
Come già avviene in diverse realtà territoriali (in Lombardia, nella stessa provincia di Mantova, e in molte altre realtà vicine a noi), grazie all’installazione di questi punti acqua, il Comune potrebbe offrire un servizio che permetterebbe di attuare una notevole riduzione dei rifiuti, in quanto le cosiddette bottiglie in PET costituiscono una delle principali componenti dei rifiuti solidi urbani con tutto ciò che ne consegue (consumo di combustibile fossile per la produzione, smaltimento e inquinamento ambientale).
Come sempre l'invito che vi rivolgiamo è quello di venire in sala consiliare e partecipare o, per lo meno, seguire la diretta streaming dal sito del Comune.




Commenti