PLATEATICO A ZERO E AIUTI PER I PUBBLICI ESERCIZI PER RILANCIARE IL CENTRO

IlcentroincentroIeri abbiamo presentato una mozione in cui proponiamo all’amministrazione comunale di modificare il regolamento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, azzerando la tariffa per i pubblici esercizi che sul territorio comunale espongano sedie e tavolini o altre strutture a servizio della clientela per un periodo minimo di 60 giorni all’anno, anche non consecutivi.
In seguito al perdurare della crisi economica il comparto suzzarese dei pubblici esercizi e degli esercizi commerciali sta attraversando un lungo periodo di profonda difficoltà.
Anche a causa dello spostamento nelle zone periferiche della quasi totalità dei punti vendita della grande distribuzione, in particolare il centro storico, le sue vie e le sue piazze, sono sempre più deserte con conseguenze sempre più gravi, che mettono a rischio la sopravvivenza degli stessi esercizi. Questi spazi, purtroppo, si popolano solamente in occasione delle manifestazioni più importanti e del mercato settimanale. Inoltre, nelle stagioni primaverile ed estiva è sempre più raro vedere sedie e tavolini esposti dai pubblici esercizi nelle piazze e nelle vie del centro storico.
Per riportare il centro in centro, crediamo, quindi, che sia necessario innanzitutto prevedere ulteriori agevolazioni per i pubblici esercizi per far sì che il centro storico torni ad essere il salotto della città, un luogo di socialità più accogliente e attrattivo. Per fare questo occorre incentivare la fruibilità degli spazi pubblici sia da parte degli esercenti che da parte della collettività. Ecco perché abbiamo anche proposto, compatibilmente con le esigenze di bilancio, di prevedere ulteriori agevolazioni fiscali per i pubblici esercizi, che intendano promuovere, durante le stagioni primaverile ed estiva, manifestazioni di pubblico spettacolo e intrattenimento all’aperto.

Commenti