venerdì 29 maggio 2015

PIANO RIFIUTI IN CONSIGLIO: VOTO CONTRARIO DEL M5S

Giovedì sera in consiglio comunale si è discusso del piano finanziario dei rifiuti: il M5S ha espresso voto contrario e il piano è stato approvato con il voto favorevole di Pd e Forza Italia.
Abbiamo sostenuto la necessità di cambiare la filosofia generale alla base del piano, chiedendo l'adozione da parte del Comune della strategia rifiuti zero, come già hanno fatto 215 Comuni italiani per un totale di oltre 4 milioni di abitanti. Sarebbe una scelta politica forte, così come auspichiamo che prima o poi il Comune scelga di tornare a gestire direttamente la raccolta dei rifiuti.
Poi abbiamo chiesto che la cadenza della raccolta di plastica, cartone, vetro e alluminio, a parità di costi, passi da quindicinale a settimanale per evitare che i cittadini continuino a tenersi per due settimane, in casa o nei cortili, i sacchi dei rifiuti, pensando soprattutto a quelle persone che sono impossibilitate a recarsi autonomamente in discarica.
Inoltre abbiamo chiesto che si aumentino i giorni di apertura della piattaforma ecologica e che sia istituito un servizio attraverso cui il cittadino, chiamando il numero verde di Tea, possa conoscere in tempo reale il numero di svuotamenti del secco effettuati. Su queste richieste vi è stata la disponibilità di Mantova Ambiente.
Note positive: lo sgravio della tariffa rifiuti per bar e tabaccherie che non abbiano slot machine e l'introduzione sul territorio comunale degli ecocompattatori, ottenuti grazie a due mozioni del M5S.
Voto contrario del M5S anche per le tariffe corrispettivo per il servizio rifiuti. Siamo fortemente contrari al fatto che la quota fissa della tariffa sia determinata anche dalla superficie dell’abitazione, mentre, secondo noi, come avviene in molte realtà dove è attiva la tariffazione puntuale (come nel nostro Comune), dovrebbe essere legata unicamente al numero di componenti del nucleo familiare. Non è l’abitazione che produce i rifiuti ma il numero dei suoi occupanti.

Nessun commento:

Posta un commento