mercoledì 13 aprile 2016

NO ALLA SPERIMENTAZIONE DELLA VIABILITA' PROPOSTA DAI CITTADINI

Lunedì sera la maggioranza ha bocciato la nostra mozione con cui chiedevamo l’avvio di una sperimentazione per ridurre il numero di auto in via Nievo e Villa Inferiore, proposta dal Comitato di cittadini “Petizione 18286”, attraverso l’istituzione di due sensi unici con corsia in senso opposto, riservata ai soli residenti.
La soluzione è stata criticata dall’assessore Bianchi, soprattutto per i costi che, a suo avviso, comporterebbe in termini di monitoraggio della zona a traffico limitato tramite centrale operativa o con la presenza giornaliera della polizia municipale.
In realtà, la mozione non parla né di una centrale operativa né di controlli giornalieri. La stessa maggioranza ha recentemente presentato alla cittadinanza una modifica della viabilità per l’incrocio tra strada Roncobonoldo e via Marx, non prevedendo certo controlli quotidiani. La verità è che su via Nievo e Villa Inferiore non c’è probabilmente alcuna volontà politica di intraprendere una sperimentazione. Si parla di partecipazione e di ascolto dei cittadini e poi si ignorano da quasi due anni le richieste di un comitato con oltre 400 firme di cittadini, supportate dai dati delle circa 14.000 auto che passano ogni giorno. Di cosa altro c’è bisogno? Perché si continua a non proporre una soluzione al volume eccessivo di traffico?.
Al termine della votazione, dopo la bocciatura della mozione da parte del Pd, i rappresentanti del Comitato di cittadini hanno abbandonato la sala consiliare, contestando apertamente l’operato della maggioranza.

Nessun commento:

Posta un commento