martedì 28 giugno 2016

CONSIGLIO APERTO SULLE SCUOLE: SUZZARA PARTECIPA!

Il fatto che in una realtà come Suzzara i cittadini abbiano iniziato a comprendere l’importanza di partecipare e di voler dire la loro sulle scelte di chi amministra ci sembra molto significativo e rappresenta, se vogliamo, anche un piccolo segnale di cambiamento sul quale il MoVimento Cinque Stelle insiste sin dalla sua nascita, nella nostra città.
Le critiche e, in qualche caso, le ennesime insinuazioni del Partito Democratico sui presunti secondi fini dell'iniziativa, promossa dal M5S e dagli altri gruppi di minoranza, ieri sera sono cadute nel vuoto e sono state sonoramente commentate con cenni di disapprovazione dal pubblico presente in sala, che, invece, ha ringraziato per l'opportunità ricevuta di un nuovo confronto e ha attaccato pesantemente la maggioranza.
Uno a uno, cittadini e docenti, si sono alternati al microfono per portare la loro testimonianza e chiedere spiegazioni sull'assegnazione delle nuove aule del plesso "Marco Polo". In molti hanno dichiarato di "sentirsi non ascoltati da questa amministrazione".
Il M5S ha chiesto che fosse reso pubblico il verbale relativo al sopralluogo effettuato nelle scorse settimane nei due comprensivi, che era stato proposto proprio al fine di consentire all'amministrazione comunale di prendere una decisione in merito alle nuove aule. Purtroppo, ieri sera, abbiamo appreso dall'assessore Zaldini che non esiste alcun verbale di quel sopralluogo! Questo non ha fatto altro che accrescere il malcontento dei presenti e noi stessi siamo rimasti sconcertati.
Le reali motivazioni alla base dell'assegnazione degli spazi non sono emerse dal confronto e le osservazioni formulate dal pubblico sono state respinte al mittente una a una. Come hanno detto i cittadini stessi, il dialogo con chi amministra non ha funzionato e non funziona. In molti, al termine della seduta, hanno avuto la percezione di trovarsi di fronte a un muro invalicabile. Eppure, è proprio da iniziative come quella di ieri sera, attraverso la partecipazione e il confronto diretto tra cittadini e amministratori, che può iniziare il cambiamento. Anche a Suzzara.

Nessun commento:

Posta un commento