martedì 12 giugno 2018

PARCO LA QUERCIA? MA ANCHE NO...

Ieri sera, il M5S, su invito del sindaco, ha partecipato all’incontro con le altre forze politiche presenti in consiglio comunale per confrontarsi sulla proposta pervenuta dalla Fondazione Ds in merito alla possibile acquisizione del parco La Quercia.
La nostra posizione è molto chiara: il M5S è fortemente contrario ad ogni ipotesi di acquisizione da parte del Comune dell’area del parco “La Quercia” per svariati motivi. Innanzitutto, è bene che i cittadini sappiano che stiamo parlando di un’area con enormi costi di manutenzione ordinaria e straordinaria, che improvvisamente ricadrebbero sulla testa dei cittadini stessi, così come sarebbe assolutamente inopportuno che la situazione debitoria di un privato venisse in qualche modo sanata a spese della comunità; si creerebbe, fra l’altro, un precedente altrettanto inopportuno.
Riteniamo anche che Suzzara abbia già numerose e meravigliose aree verdi adatte ad ospitare eventi e manifestazioni importanti, che potrebbero essere sfruttate meglio, come quella del parco delle scienze, per fare solo un esempio, centralissima e già attrezzata con un punto di ristoro. Nelle immediate vicinanze si trova anche il teatro “Guido”, un patrimonio che non dobbiamo dimenticare e sul quale bisogna continuare a puntare per un futuro recupero. Non vi è, quindi, la necessità di investire in un’area, fra l’altro, decentrata come il parco La Quercia, che andrebbe ad allontanare ancora di più i suzzaresi dal centro storico della città, che, invece, secondo noi, merita maggiore attenzione.
Infine, come lo stesso sindaco ha specificato, non sussistono le condizioni previste dalla legge, perché l’amministrazione comunale possa procedere all’acquisizione, ovvero le condizioni di indilazionabilità e indispensabilità, che dimostrerebbero il perseguimento di fini istituzionali “indispensabili”.

Nessun commento:

Posta un commento